shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : $ 0.00
View Cart Check Out

Club

Presentation of Hellas Verona NYC Football Club

I arrived in New York seven years ago. Like every other tourist, I was looking around and asking myself, how could Ilive and work here. It was a dream that only four later became reality.

 The Big Apple is now my new home.At the beginning everything looked wonderful. The city that never sleeps, hours became minutes, days become hours. And, bit by bit, I started to face my solitude.

 Luckily I had soccer! At the little soccer field in Chinatown where we play every Thursday, my teammates became my new friends and also my new workmates. That’s what happens when you live in a different country. And passion is often the excuse to create a community of people who professionally support each other and get together for important moments. This is especially true when you start feeling hometown nostalgia.

 Ultimately, you never forget your first home, like the first team. Hellas Verona is one of those things that still keep me close to my hometown. Only those greww up under the Arena shade can understand the importance of this company, which is not one of those clubs committed to a higher division.

 There’s a set of values that every Gialloblu supporter has in their heart, everywhere they are: The desire to fight, never give up, and support the team even in bad moments, and do not let the events take over. My dad used to tell me how important this was. And today it’s even more important, in a big town like this. A town that tests you everyday.

 A “Veronese” in New York often ends up watching the games alone, sometimes at 5am, because of the time difference. During one of these early mornings I started to think about how beautiful it would be to share the happiness and pains with other supporters like me. In October 2014 I decided to create this club, and get together all of the Gialloblu supporters that are spread in the USA.

 Social networks helped to spread the word and I found out we are many, thanks to the economic crisis that pushed a lot of young people to emigrate and reinvent a new life: from the 20 year old student to the accountant with silver hair. Some us know each other, others don’t yet. My idea is to organize events where we could watch soccer games and more. The important thing is to stick together, meet each other and discover team spirit.

 We also offer support to the Veronese who want to come and see New York, even if only for vacation. We are a team, on and off the field.

 Raoul Beltrame

President

Hellas Verona NYC Football Club 

Presentazione Hellas Verona NYC Football Club

La mia prima volta a New York è stata sette anni fa. Come ogni turista, mi guardavo intorno e mi chiedevo come sarebbe stato vivere e lavorare qui. Era un sogno che solo quattro anni dopo, con una giravolta della vita, sarebbe diventato realtà: la Grande Mela era la mia nuova casa. All’inizio tutto sembrava stupendo. La città che non dorme mai, le ore che diventano minuti, i giorni che diventano ore. Poco alla volta, però, ho iniziato a fare i conti con la solitudine.

Per fortuna avevo il calcio! Sul campetto a sette di Chinatown dove ci sfidiamo ogni giovedì, i compagni di squadra sono diventati presto i miei nuovi amici, ma anche i miei nuovi compagni di lavoro. Perché è così che succede quando vivi all’estero. Una grande passione è spesso lo spunto per creare una comunità di persone che si supportano nella professione e si ritrovano nei momenti importanti, quando la nostalgia di casa si fa sentire.

Perché in fondo, la prima casa non si scorda mai. E nemmeno la prima squadra. L’Hellas Verona è una delle cose che ancora mi legano fortemente alla mia città. Solo chi come me è cresciuto all’ombra dell’Arena può capire l’importanza di questa società, che non è solo uno dei tanti club impegnati nella serie superiore. È un insieme di valori che ogni tifoso gialloblu si porta nel cuore, ovunque egli sia: la voglia di lottare, di non mollare mai, di sostenere la squadra anche nei momenti peggiori, di non lasciare che gli eventi prendano il sopravvento. Me lo ripeteva anche mio padre quanto tutto ciò fosse importante. E lo è ancora di più oggi, in una metropoli come questa, che mi mette alla prova ogni giorno.

Un veronese a New York si ritrova spesso a guardare le partite da solo, a volte alle cinque del mattino, per colpa del fuso orario. È stato durante una di queste alzatacce che ho pensato a quanto sarebbe stato bello poter condividere gioie e dolori con altri tifosi come me. E così nell’ottobre del 2014 ho deciso di costituire questo club, che raduna tutti i sostenitori gialloblu sparsi negli Stati Uniti. I social network hanno contribuito a spargere la voce e ho scoperto che siamo tantissimi, complice la crisi economica che spinge tanti ragazzi a emigrare per inventarsi una nuova vita: dalla studentessa ventenne al commercialista con i capelli sale e pepe. Alcuni si conoscono e altri no. O almeno, non ancora. Perché la mia idea è organizzare eventi in cui si guardano le partite di calcio e non solo. Quel che conta è stare insieme, conoscerci, riscoprire lo spirito di gruppo. E già che ci siamo, offrire un supporto ai concittadini che progettano di venire a New York, anche solo per una vacanza. Fare squadra insomma, dentro e fuori dal campo.

 

Raoul Beltrame

Presidente

Hellas Verona NYC Football Club